Saldatura

La saldatura è un procedimento di unione fisico/chimica tra due giunti metallici. Si tratta di una lavorazione permanente in quanto il prodotto acquisisce totale continuità.

Prima di effettuare il processo di saldatura, i lembi dei due pezzi vengono preparati tramite la cianfrinatura. In seguito il giunto viene scaldato per effettuare una fusione. Quando i due lembi vengono uniti direttamente o con l’apporto di un materiale omogeneo, il processo viene definito saldatura autogena. La saldatura autogena garantisce una maggiore continuità estetica e visiva del materiale. Nel caso in cui fosse necessario un materiale differente come apporto, si tratta invece di saldatura eterogena.

Di seguito puoi trovare una breve descrizione di tutte le tecnologie di saldatura che utilizziamo nel nostro reparto. A seconda del tipo di materiale e del progetto, il team di Design Cifsa seleziona per ogni cliente le lavorazioni più adeguate. Il nostro obiettivo? La eccellenza qualitativa al miglior prezzo possibile, nei tempi previsti.

Tipi di saldatura

I processi di saldatura sono molteplici, a seconda dei materiali e delle esigenze di progetto. Design Cifsa dispone di un ampio reparto di saldatura adatto a ogni tipo di occorrenza.

Alcuni elementi sono comuni a tutti i tipi: uno di questi è la pulizia dei pezzi, fondamentale per ottenere un prodotto di qualità. Solitamente, i materiali da saldare hanno già preso parte ad altre lavorazioni. Per evitare qualsiasi difetto occorre procedere alla rimozione di eventuali lubrificanti o residui con estrema cura.

Il processo di saldatura, a seconda del tipo di progetto, può essere eseguito con attrezzature manuali, semiautomatiche, automatiche o robotizzate.

TIG

La saldatura TIG viene effettuata da personale altamente specializzato con esperienza pluridecennale, per offrire la migliore qualità estetica e tecnica. Può essere sia autogena che eterogena, a seconda del materiale prescelto.

La saldatura TIG viene effettuata tramite una torcia dove è inserito un elettrodo in tungsteno. Attorno all’elettrodo fluisce un gas inerte che funge da protezione. Quando viene eseguita manualmente, il saldatore muove la torcia lungo il giunto, a qualche millimetro di distanza dal prodotto. Su alcune lavorazioni – come la giunzione di lamiere – si utilizza anche una saldatura Tig automatizzata.

A filo

La saldatura a filo continuo è particolarmente idonea per lamiere sottili, che rischierebbero di essere bucate o danneggiate con l’uso di altre tecnologie. In ogni caso, può essere utilizzata anche su pezzi con uno spessore maggiore senza alcun problema. Si dimostra estremamente pratica per saldature prolungate, lavori che richiedono una grande superficie lineare di lavoro.
Fanno parte delle saldature a filo continuo anche le MIG (Metal Inert Gas), dove è presente un gas inerte di protezione.

MAG

MAG significa Metal-arc Active Gas e indica una tecnologia di saldatura caratterizzata da un arco circondato da un gas di protezione. Si tratta di un procedimento a filo continuo che vede un uso sempre più crescente negli anni per la sua grande praticità e per l’alta resa.
Ulteriori vantaggi sono costituiti dalla mancanza di scorie e dalla possibilità di lavorare anche in posizioni non piane.

Saldatura ossiacetilenica

La saldatura ossiacetilenica è una delle tecniche più tradizionale, risalente alla fine del XIX secolo. Viene  indicata anche come OAW, ovvero OxyAcetilene Welding  ed è un procedimento dovuto alla combustione dell’acetilene in un ambiente ossidante. Quasi sempre si tratta di una saldatura eterogenea, dove è richiesto quindi un materiale di apporto sotto forma di bacchette metalliche.

Viene utilizzata per i seguenti metalli:
– Acciai al carbonio
– Ghise malleabili
– Acciai Inox al Cr-Ni
– Alluminio e leghe alluminiche
– Rame

A elettrodo rivestito

Quella a elettrodo è attualmente la tecnica più utilizzata al mondo per i costi bassi e la versatilità di impiego, oltre alla possibilità di impiego in cantieri all’aperto. Questa tecnica viene chiamata anche saldatura MMA.
Esistono diversi tipi di elettrodo, che si diversificano a seconda del diametro e del rivestimento.
Durante la saldatura a elettrodo rivestito si forma una sorta di crosta sulle giunture, che ha la funzione di proteggere il metallo dall’ossidazione atmosferica durante il raffreddamento.
Una volta terminata l’operazione di saldatura, la crosta dovrà essere rimossa con uno scalpello.

Saldatura laser

Tutti i materiali che possono essere saldati in modo convenzionale solitamente vengono saldati anche con il laser. Questa tecnologia è tra le migliori in assoluto rispetto a qualità, velocità e risparmio. Esistono due tipi di saldature laser: la saldatura a induzione di calore e la saldatura profonda.

TIG alluminio

La saldatura TIG è il processo migliore per l’alluminio. Resistente, leggero e duraturo, questo metallo è tra i più utilizzati per opere architettoniche e industriali, così come nel settore automotive. La tecnica TIG conferisce buone qualità estetiche e meccaniche.

Il processo di saldatura dell’alluminio è estremamente delicato in quanto è un grande conduttore di calore e ha un punto di fusione particolarmente basso. Infatti, se all’inizio la saldatura richiede un apporto termico più importante a causa della dispersione, una volt preriscaldato il metallo occorre abbassare la temperatura. Se si opera in modo corretto e preciso, questo tipo di intervento garantisce prodotti eccezionali in moltissimi ambiti di applicazione.

Il team di Design Cifsa lavora unendo produttività industriale e sapienza artigiana, per offrirti i migliori semilavorati e pezzi finiti in alluminio.

Saldatura leghe alluminio

Prima di procedere a saldare le leghe di alluminio, occorre identificare il codice della lega stessa per identificare le soluzioni migliori.
Un’altra operazione necessaria: occorre pulire il metallo e rimuovere tutte le tracce di ossido presenti. L’alluminio, infatti, è ricoperto da una patina che fonde a una temperatura superiore rispetto all’alluminio stesso. Generalmente, le leghe di alluminio vengono saldate con tecnologia MIG, TIG o laser, richiedono però grande precisione e maestria.

Gas saldatura alluminio

Il gas di protezione più utilizzato nella saldatura dell’alluminio è l’argon, proprio per la sua buona capacità di pulizia e penetrazione.

Saldatura laser alluminio

Il laser consente di saldare dell’alluminio in totale sicurezza e velocità. Si tratta di una tecnica molto produttiva e avanzata, che consente di ovviare a molte difficoltà di lavorazione.
Prima di scegliere la tecnica migliore, occorre sempre valutare il pezzo da saldare e le caratteristiche dell’intero progetto.

Saldatura ferro

Il ferro è il materiale più lavorato in assoluto. Largamente utilizzato nella produzione di oggetti, è a tutti gli effetti il principe della saldatura.

Prima di procedere alla lavorazione del ferro, occorre pulire ogni traccia di sporcizia dal materiale con una mola. Le caratteristiche meccaniche del pezzo potrebbero essere compromesse da residui di ruggine o altri componenti. In seguito, occorre fare sì che i giunti combacino perfettamente, per fare sì che l’aria non rimanga intrappolata nelle congiunzioni.
All’interno del nostro reparto, queste operazioni vengono svolte quotidianamente con rapidità e sapienza: la corretta conservazione del materiale è uno dei presupposti indispensabili per ottenere un prodotto finito di qualità.

Tipi di saldatura ferro

Se le operazioni di pulizia vengono eseguite correttamente, il ferro è un materiale che non comporta particolari difficoltà. Possono essere utilizzate diverse tecnologie manuali, semiautomatiche e automatiche a seconda della struttura del pezzo.

TIG ferro

Il procedimento Tig può essere anche automatizzato, come nel caso di tubi e piastre tubiere in ferro. La tecnica Tig consente di lavorare anche in posizione non piana, questo vantaggio consente l’elaborazione di strutture anche molto complesse.

Saldatura inox

L’acciaio inox è un materiale che ha un’ottima saldabilità. I giunti conservano ottime finiture e un’eccellente resistenza meccanica. Il controllo qualità di Design Cifsa verifica normalmente le criticità di ogni lavorazione, per garantire la migliore stabilità nel tempo.

TIG inox

La saldatura delle lamiere in acciaio inox è un procedimento automatizzato che consente un giunto piano di elevata precisione. Per quanto riguarda la saldatura Tig inox, le finiture sono un passaggio necessario per ottenere un prodotto di pregio: a seguito della pulitura e della lucidatura il valore estetico del prodotto è eccellente.

Saldatura plasma acciaio inox

La tecnologia plasma viene scelta per i costi contenuti e le alte prestazioni. L’elevata temperatura, fino a 20.000°, genera un livello molto alto di precisione e di velocità nella realizzazione del pezzo.
Oltre all’acciaio inox, viene utilizzata per acciaio al carbonio, leghe di rame, nichel, titanio e cobalto.

Saldatura a freddo

Si tratta del processo di giunzione tra due pezzi a temperatura ambiente. Il grado di continuità e di resistenza meccanica di questa lavorazione è pari alle altre tecniche. La saldatura a freddo è tipica degli acciai di qualità. Il procedimento si basa sul principio per cui tra due materiali con superficie piana – ancor di più se dello stesso tipo o simile – si può generare un’intensa forza di attrazione.

Desideri ricevere
un preventivo
per il tuo progetto?